Notizie Arta

Pescara 26/01/2017

Comunicazione ai dipendenti di ARTA Abruzzo

Ho il piacere di comunicare a tutti i lavoratori di ARTA Abruzzo, che nella giornata di ieri la Delegazione Trattante del Comparto, ha definitivamente discusso:

  • l’approvazione e la definizione del Fondo comparto anno 2016;
  • l’approvazione definitiva del Regolamento inerente la disciplina delle trasferte;
  • la definizione del Regolamento incentivi per le funzioni tecniche;
  • costituzione del Comitato Unico di Garanzia (CUG).

Desidero ringraziare i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali che hanno partecipato al tavolo, il cui contributo determinante, ha permesso la conclusione positiva dei procedimenti in discussione. Ringrazio anche il Dott. Marco Cacciagrano, il Dott. Gianfranco Attili ed il Dott. Alfredo Moroni componenti della delegazione di parte pubblica nonché i componenti della RSU Agenzia.

Sono certo che la collaborazione fra tutte i soggetti che compongono la delegazione trattante produrrà ulteriori benefici ai lavoratori di ARTA Abruzzo. Fin d’ora comunico alla mia disponibilità ad incrementare ulteriormente i rapporti con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, che avrò cura a breve di convocare per un incontro.

Buon lavoro e cordiali saluti.

Il Direttore Generale di ARTA Abruzzo
Arch. Francesco Chiavaroli

Pescara 26/01/2017

L’Aquila, pubblicati i risultati della campagna di monitoraggio della qualità dell’aria a Piazza Duomo.

E’ stata pubblicata la relazione sulla campagna di monitoraggio della qualità dell’aria a L’Aquila, che l’Arta ha effettuato dal 13 agosto al 17 settembre 2016.

La genesi di questa campagna è legata ai disagi dovuti alle attività di ricostruzione post sisma: polvere, rumori e odori influiscono infatti in modo negativo sulla percezione della qualità dell’aria e i cittadini che hanno scelto di tornare nel centro storico hanno espresso a più riprese disagi e timori. Oltre alle azioni effettuate dal Comune, anche di concerto con Arta e Asl, nel mese di luglio 2016 la Prefettura di L’Aquila, ascoltando Arta, Comune e Asl, ha ritenuto opportuno effettuare una campagna di misura per evidenziare eventuali criticità localizzate nel centro storico del capoluogo che potessero essere associate ai livelli di polveri sottili; la campagna avrebbe quindi integrato il monitoraggio in continuo effettuato “fuori le mura” tramite la centralina posizionata nei pressi del Parco Baden Powell, in via Amiternum.

Si è stabilito di effettuare i rilevamenti nel periodo estivo e a cavallo del periodo di ferie sia per valutare i livelli massimi di PM10 attribuibili ai cantieri edili che per evidenziare eventuali differenze di concentrazione fra periodi di attività e inattività della ricostruzione. Il sito di Piazza Duomo, invece, è stato scelto per comporre le diverse esigenze di ottenere la massima rappresentatività dei livelli di pressione e di esposizione da una parte e di minimizzare le interferenze con le attività di cantiere e con gli eventi culturali previsti dalla Perdonanza Celestiniana.

L’Arta ha quindi rilevato le concentrazioni di monossido di carbonio (CO), ossidi di azoto (NO, NO2, NOx), ozono (O3), PM10, benzene, toluene, m-p-xilene e idrocarburi policiclici aromatici (IPA); sono state inoltre effettuate alcune analisi di benzo(a)pirene e metalli sulla frazione delle polveri PM10 e sono stati rilevati velocità e direzione del vento, temperatura e pressione atmosferica. In questa occasione, inoltre, in aggiunta alle consuete analisi e valutazioni delle risultanze, la Sezione Qualità dell’aria e il Distretto dell’Aquila hanno effettuato alcuni confronti tra questi dati e quelli misurati, nello stesso periodo, dalla centralina di via Amiternum.

Nella relazione sono presentati in dettaglio tutti i risultati. In sintesi si può anticipare che i dati e le valutazioni  non hanno evidenziato situazioni definibili come “critiche”. Com’era lecito attendersi, le concentrazioni più alte degli inquinanti monitorati sono state registrate in condizioni di assenza di brezze e, generalmente, in concomitanza all’avvio delle attività di cantiere.

Per quanto riguarda il confronto tra i dati rilevati a Piazza Duomo e quelli registrati nello stesso periodo in via Amiternum, si è riscontrata una sostanziale sovrapponibilità per il biossido di azoto, il benzene e l’ozono. Quest’ultima evidenza dà un’importante conferma sulla significatività e sulla rappresentatività dei dati rilevati dalla centralina di via Amiternum: in estrema sintesi, si può dire che il posizionamento della centralina è stato scelto bene perché i dati rilevati possono rappresentare il livello di esposizione su ampie porzioni di territorio. Com’è facile intuire, infatti, posizionare bene i punti di prelievo consente di ottimizzare le risorse tecniche ed economiche per le attività di monitoraggio.

Pescara 20/01/2017

Avviso

Si informa che anche per la giornata odierna il Sindaco di Teramo ha disposto la chiusura degli uffici pubblici, come da Ordinanza n. 53 del 19/1/2017. Conseguentemente, il Distretto Provinciale di Teramo dell’Arta rimarrà chiuso.

Il Direttore Generale dell’ARTA Abruzzo
Francesco Chiavaroli

Pescara 19/01/2017

Qualità dell’aria, un articolo scientifico dell’Arta pubblicato sul Bollettino degli Esperti Ambientali.

“Omogeneità spaziale delle concentrazioni di Benzo(a)Pirene misurate presso due stazioni nell’area urbana di Pescara”: è questo il titolo del lavoro pubblicato sull’ultimo numero del Bollettino degli esperti ambientali, organo ufficiale dell’Unione italiana degli esperti ambientali, giunto al sessantasettesimo anno di pubblicazioni.

Il lavoro, di cui è possibile leggere l’abstract, parte dai risultati del monitoraggio della concentrazione in aria di Benzo(a)Pirene nella città di Pescara a partire dal secondo semestre 2012 e fino a tutto il 2014. Ricordiamo che questo inquinante è un idrocarburo policiclico aromatico inserito in Categoria I dalla IARC ed è stato scelto come “marker” per tutti gli IPA presenti nell’aria. La sua determinazione viene effettuata su campioni di particolato PM10, che a Pescara sono stati prelevati presso due centraline di monitoraggio di tipologia differente, classificate di “traffico urbano” e di “background urbano”. Oltre ad uno sguardo d’insieme sull’andamento temporale delle concentrazioni, che mostrano una marcata stagionalità senza oltrepassare il valore obiettivo fissato in 1 ng/m3 come media annuale, il cuore del lavoro consiste nelle elaborazioni statistiche dei dati, da cui si possono derivare criteri per orientare al meglio il posizionamento dei punti di prelievo e per consentire un’ottimizzazione delle risorse tecniche ed economiche per le attività di monitoraggio.

Pescara 19/01/2017

Avviso

Si informa che con Ordinanza n. 2187/2017 del 19 gennaio 2017 il Prefetto della Provincia dell’Aquila ha disposto la proroga della chiusura degli uffici pubblici del territorio della provincia dell’Aquila fino al 20 gennaio 2017. Il Prefetto della Provincia di Teramo ha invece disposto, con relativa Ordinanza, la chiusura odierna degli uffici pubblici del territorio della provincia di Teramo.

Per quanto sopra, i rispettivi Distretti Provinciali ARTA rimarranno chiusi nei giorni indicati.

Il Direttore Generale dell’ARTA Abruzzo
Francesco Chiavaroli

Pescara 18/01/2017

Avviso

Si informa che con Ordinanza n. 2175/2017 del 18 gennaio 2017 il Prefetto della Provincia dell’Aquila ha disposto con effetto immediato e fino al 19 gennaio 2017 la chiusura degli uffici pubblici del territorio della provincia dell’Aquila. Pertanto, anche il Distretto Provinciale ARTA rimarrà chiuso.

Il Direttore Generale dell’ARTA Abruzzo
Francesco Chiavaroli

Pescara 18/01/2017

Nasce il sistema nazionale a rete per la protezione dell'ambiente

Dal 14 gennaio sono partite le attività del Sistema nazionale per la protezione dell'ambiente (SNPA) con l'entrata in vigore della legge 28 giugno 2016 n. 132, "Istituzione del Sistema nazionale a rete per la protezione dell'ambiente e disciplina dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale".

Si allega il relativo comunicato dell’ISPRA.

Pescara 18/01/2017

Il nuovo Direttore Generale dell’Arta, Francesco Chiavaroli, si è insediato alla guida dell’Agenzia.

Lo scorso 13 gennaio 2017 si è insediato alla guida dell’Arta Abruzzo il nuovo Direttore Generale, Francesco Chiavaroli, nominato dalla Giunta Regionale al vertice dell’Agenzia. Il neo direttore, architetto abruzzese di 55 anni, è dipendente del comune di Cepagatti, è titolato con un master di II livello in “Diritto e gestione dell'ambiente e del territorio” ed è stato membro esterno del comitato di coordinamento regionale sulla VIA.

A margine del suo primo impegno istituzionale, il primo Consiglio del Sistema Nazionale di Protezione Ambientale tenutosi a Roma nella sede dell’ISPRA il 16 e 17 gennaio con la partecipazione di tutte le Agenzie, il direttore Chiavaroli si è detto onorato della nomina: “Ringrazio l’Amministrazione regionale per avermi affidato la guida dell’Arta per i prossimi tre anni”, ha dichiarato. “Curerò prioritariamente la costruzione su nuovi livelli della rete di relazioni con la Regione Abruzzo, con il sistema nazionale Ispra-Agenzie e con tutti gli altri Enti che hanno un ruolo per la tutela dell’ambiente e per lo sviluppo sostenibile, nella piena consapevolezza che il nostro è comunque un ruolo centrale. Per quanto riguarda la proposizione di un’Agenzia capace di un’azione amministrativa efficace, poi, ho in mente un’Agenzia veloce perché ritengo fondamentale il fattore tempo, soprattutto nei confronti delle attività produttive: da questo, infatti, dipende il reale valore dei servizi che produciamo”.

Ambiente Informa

Analisi acque di balneazione

Balneazione

Catasto elettromagnetico regionale

Link utili Elenco sorgenti
Pubblicazioni

Reporting

Tutti i documenti
prodotti da Arta

Pubblicazioni
WebGIS

Arta e territorio

Informazioni georeferenziate

WebGIS Arta
Caratterizzazione porto di Pescara

Porto Pescara

Caratterizzazione
dell'area portuale

Documenti
Sezione Regionale Catasto Rifiuti

Sezione Regionale Catasto Rifiuti

Schede per comunicazioni semestrali (DGR 778/10)

2° semestre 2016
Scadenza 31/01/2017

Download