Notizie Arta

Pescara 19/09/2017

Siti contaminati, Arta presenta le proprie esperienze alla fiera internazionale "RemTech"

Arta Abruzzo partecipa a RemTech 2017, l’evento internazionale dedicato alle bonifiche dei siti contaminati, la protezione e la riqualificazione del territorio, in programma a FerraraFiere dal 20 al 22 settembre.

Oltre ad essere presenti con poster e presentazioni multimediali presso lo stand di AssoArpa, l’associazione delle Agenzie regionali e provinciali per la protezione ambientale, i tecnici dell’Agenzia proporranno un intervento e casi studio il giorno 21 nell’ambito del convegno del Sistema Nazionale per la Protezione Ambientale dal titolo “Attività e prospettive del Sistema Nazionale a rete per la Protezione dell’Ambiente nel settore delle bonifiche dei siti contaminati dopo la legge 132/2016”.

Pescara 19/09/2017

Bonifiche, Arta illustra tecniche innovative nella rivista "Ecoscienza" di Arpae Emilia-Romagna

Anche Arta Abruzzo, insieme alle altre Agenzie regionali del Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente (SNPA), ha il suo spazio nel nuovo numero della rivista "Ecoscienza" dell'Arpae Emilia-Romagna, dedicato in particolare alla bonifica dei siti inquinati. Alle pagine 37 e 38 si parla di tecniche e modalità operative innovative impiegate dall'Agenzia nel SIN di Bussi sul Tirino e nei SIR Saline-Alento e Chieti Scalo.

Altro tema trattato nella pubblicazione è l'emergenza siccità che colpisce diverse regioni italiane già dalla fine del 2016, aggravando il rischio idrico in particolare per alcuni usi fondamentali come quello idropotabile e in agricoltura.

In questo numero di Ecoscienza intervengono inoltre i presidenti di AssoArpa e di Ispra e i direttori di alcune Arpa sui temi strategici, tecnici e organizzativi delle Agenzie ambientali e del SNPA, anticipando e approfondendo gli argomenti in scaletta alla "Summer School" di AssoArpa in programma a Cagliari dal 27 al 29 settembre.

Pescara 11/09/2017

Studio ISPRA sul consumo di suolo per l’anno 2017

Il Direttore Generale dell’ Arta Abruzzo ha il piacere di comunicare ai concittadini Abruzzesi che l’ ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) ha pubblicato lo studio per il consumo di suolo per l’anno 2017.

Data l’importanza e gli approfondimenti contenuti nello studio in generale ed in particolare quelli che riguardano la nostra regione, visionabili nelle schede regionali, si invitano gli interessati a prendere visione dello studio e dei suoi allegati al seguente link:
http://www.isprambiente.gov.it/it/ispra-informa/area-stampa/dossier/consumo-di-suolo-2017/consumo-di-suolo-2017

Saluti
Francesco Chiavaroli

Pescara 29/08/2017

Incendi Valle Peligna, Arta rende noti i dati aggiornati del laboratorio mobile in funzione a Sulmona

Arta diffonde i dati aggiornati del monitoraggio della qualità dell’aria effettuato con laboratorio mobile in località Marane di Sulmona a seguito dell’incendio in corso sul monte Morrone. I dati riportati nei grafici sono riferiti al periodo compreso tra il 22 agosto, a partire dalla tarda mattina, e le prime ore di oggi, 29 agosto 2017. Gli inquinanti monitorati sono il Monossido di carbonio (CO), il Benzene, il Toluene, le polveri sottili (PM10) e gli Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA) totali.

Vengono forniti inoltre i dati relativi alla velocità e alla direzione del vento registrati nello stesso arco temporale. In generale, nel periodo di riferimento, si riscontra per gli inquinanti monitorati un andamento delle concentrazioni progressivamente in diminuzione rispetto ai primi giorni. Non si registra ancora un ritorno alle condizioni caratteristiche della zona in esame in quanto persiste una differenza tra giorno e notte, con valori che si innalzano nelle ore notturne al mutare della direzione del vento. Come già annunciato, il monitoraggio della qualità dell’aria in località Marane proseguirà per il tempo necessario a verificare tale tendenza. Oltre che nella frazione Marane di Sulmona, un’altra centralina mobile per il rilevamento degli inquinanti atmosferici è stata posizionata questa mattina a Pacentro, in piazza Madonna delle Grazie. Si tratta del laboratorio mobile concesso dall’Arpa Molise su richiesta del Direttore generale di Arta, Francesco Chiavaroli.

Sempre il Direttore Chiavaroli, non avendo riscontrato altre disponibilità di analoghi mezzi attrezzati presso le altre Agenzie regionali del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente, ha individuato con procedura di "somma urgenza" un laboratorio privato abruzzese che nel primo pomeriggio di oggi posizionerà a Prezza il proprio mezzo per il monitoraggio della qualità dell’aria, nel sito individuato d’intesa con il Comune. Da oggi saranno dunque tre le postazioni che verificheranno le concentrazioni degli inquinanti nell’aria delle zone interessate dagli incendi della Valle Peligna.

«Ringrazio il personale dell’Agenzia che - spiega Chiavaroli - nella giornata di ieri si è attivato prontamente per consentire la ricerca e l’attivazione delle nuove unità mobili per le misurazioni e i tecnici dei Distretti provinciali di Chieti e L’Aquila che da giorni sono impegnati nelle attività a supporto di Regione e Comuni per far fronte all’emergenza incendi».

Pescara 24/08/2017

Incendio sul Morrone, Arta diffonde i primi risultati del monitoraggio dell’aria effettuato a Sulmona

Arta Abruzzo rende noti i primi risultati del monitoraggio della qualità dell’aria effettuato con laboratorio mobile in località Marane di Sulmona a seguito dell’incendio in corso da sabato sul monte Morrone. Gli esiti delle prime rilevazioni, illustrati e commentati nella relazione tecnica, si riferiscono alle prime ore di misurazione dei giorni 22 e 23 agosto 2017 per i seguenti inquinanti: Monossido di carbonio (CO), Benzene, Toluene, Polveri PM10, Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA) totali.

Vengono forniti inoltre i dati relativi alla velocità e alla direzione del vento registrati nello stesso arco temporale. Dal momento che la centralina mobile viene di norma utilizzata da Arta per campagne di misurazione della durata di circa 60 giorni, suddivisi in due periodi stagionali differenti, per monitoraggi di durata inferiore non è possibile eseguire un confronto con i valori limite di legge degli inquinanti monitorati in quanto i limiti e i valori critici riportati nel decreto legislativo 155/2010 presuppongono una misurazione che deve protrarsi per un periodo di tempo di almeno otto settimane distribuite equamente nell’arco dell’anno.

Premesso ciò, dall’esame dei grafici riportati nella relazione emerge che, in corrispondenza di una direzione del vento con provenienza dall’area interessata dall’incendio, è stato registrato un innalzamento di concentrazione per tutti gli inquinanti monitorati. I valori di maggiore concentrazione si sono verificati nelle ore notturne, mentre durante le prime ore del mattino i valori sono diminuiti con il mutare della direzione del vento.

Nella notte tra il 22 e il 23 agosto, che al momento è ancora l’unico riferimento analitico a disposizione dell’Agenzia, tutti gli inquinanti hanno dunque raggiunto concentrazioni medie orarie significative certamente non caratteristiche della zona in esame. Alla luce di questi primi risultati, si è ritenuto opportuno proseguire il monitoraggio fino a data da stabilirsi. Arta diffonderà i dati delle successive misurazioni non appena saranno sufficienti per formulare valutazioni più approfondite.

Pescara 22/08/2017

Incendio sul Morrone, Arta avvia a Sulmona monitoraggio dell'aria con laboratorio mobile

Anche Arta Abruzzo è impegnata nelle operazioni di emergenza scattate a seguito del vasto incendio che da sabato scorso sta interessando il monte Morrone, alle porte di Sulmona. Il vicesindaco del Comune di Sulmona, Mariella Olmi, si è rivolta ieri alla Regione Abruzzo per verificare la qualità dell’aria nel centro peligno e il Direttore generale dell’Arta, Francesco Chiavaroli, ha subito allertato il Distretto provinciale di L’Aquila, competente per territorio, e il Distretto provinciale di Chieti, che ha in dotazione il laboratorio mobile per il rilevamento degli inquinanti atmosferici. Il mezzo attrezzato è stato posizionato in località Marane, nel sito individuato nel corso di una riunione tecnica tenutasi questa mattina, dove è stato avviato il monitoraggio delle sostanze inquinanti presenti nell’aria.

Domani saranno disponibili i primi risultati, che verranno pubblicati sul sito istituzionale www.artaabruzzo.it con la relazione tecnica esplicativa. «Non ci dovrebbero essere problemi per la popolazione sul fronte della qualità dell’aria – commenta il Direttore Chiavaroli – ma aspettiamo l’ufficialità dei dati, che come sempre sono ottenuti con metodologie scientifiche certificate e accreditate. Arta – sottolinea - è intervenuta nell’emergenza a supporto di Regione Abruzzo e Comune di Sulmona nonostante la cronica carenza di personale e strumentazione, tant’è che avendo a disposizione un solo laboratorio mobile di rilevamento della qualità dell’aria per l’intero territorio regionale siamo stati costretti per motivi di urgenza a posticipare un altro monitoraggio precedentemente programmato».

Carta di Pescara
Ambiente Informa

Analisi acque di balneazione

Balneazione

Catasto elettromagnetico regionale

Link utili Elenco sorgenti
Pubblicazioni

Reporting

Tutti i documenti
prodotti da Arta

Pubblicazioni
WebGIS

Arta e territorio

Informazioni georeferenziate

WebGIS Arta
Caratterizzazione porto di Pescara

Porto Pescara

Caratterizzazione
dell'area portuale

Documenti
Sezione Regionale Catasto Rifiuti

Sezione Regionale Catasto Rifiuti

Schede per comunicazioni semestrali (DGR 778/10)

1° semestre 2017
Scadenza 31/07/2017

Download