Notizie Arta

Pescara 28/05/2015

Formazione, la Sevel di Atessa ha ospitato le prove sul campo del corso Arta sulle emissioni

Lo stabilimento “Sevel” di Atessa (CH) ha ospitato, il 12 maggio scorso, una delle tre giornate del corso Arta di aggiornamento professionale dal titolo “Le attività di campionamento sulle emissioni in atmosfera. Requisiti generali delle norme UNI EN ISO con particolare riferimento alla determinazione della portata”. I vertici dell’azienda, che rappresenta la più grande fabbrica europea per la produzione di veicoli commerciali leggeri, hanno messo a disposizione dei corsisti due camini industriali con caratteristiche funzionali all’espletamento delle prove sul campo. Dopo la caratterizzazione della sezione di misura e la definizione della strategia di campionamento, i 30 tecnici impegnati nell’esercitazione (14 dei quali provenienti da altre Agenzie) si sono cimentati con le misure delle emissioni utilizzando differenti metodologie previste dalla normativa vigente. Al termine delle misure, l’elaborazione dei dati e la stesura del rapporto di prova hanno rappresentato una preziosa opportunità di confronto e scambio tra professionalità di tutta Italia. Alla giornata ha preso parte anche il Direttore Generale dell’Arta, Mario Amicone: dopo essere stato ricevuto dal direttore dello stabilimento, Angelo Coppola, che ha poi dato il suo benvenuto anche ai dirigenti dell’Agenzia e ai partecipanti al corso, Amicone ha visitato il sito industriale accompagnato da Giuseppe Mula, responsabile del Sistema Integrato-Qualità Sicurezza Ambiente di Sevel.

Pescara 27/05/2015

Trasmesse dall’Arta alla Capitaneria di porto le analisi su una chiazza oleosa nel porto canale di Pescara

Lo scorso 21 maggio la Capitaneria di Porto di Pescara ha richiesto all’Arta di eseguire analisi conoscitive su un campione di acque superficiali prelevato nella mattinata dello stesso giorno 21 in corrispondenza della banchina nord del porto canale, nei pressi del “Mimadea Club”.

Le analisi sul campione, che presentava unitamente alla fase acquosa presentava una fase liquida eterogenea di colore verde scuro e con odore tipico di gasolio, sono state effettuate dal laboratorio chimico del Distretto di Pescara. Le determinazioni analitiche hanno evidenziato che la sostanza rinvenuta presenta caratteristiche organolettiche e di composizione compatibili con quelle di un gasolio agricolo o di un carburante S.I.F. (senza imposta di fabbricazione). I rapporti di prova delle analisi sono stati trasmessi questa mattina alla Capitaneria di Porto per le opportune valutazioni.

Pescara 27/05/2015

Grande successo per il corso Arta in materia di controlli presso aziende IPPC.

Un’ottantina di tecnici del Sistema nazionale di protezione ambientale che operano nel settore dei controlli presso aziende soggette ad autorizzazione integrata ambientale ha partecipato al corso intitolato “Il recepimento della Direttiva IED (2010/75/UE) – I controlli sulle autorizzazioni integrate ambientali”, organizzato dall’Arta con la collaborazione di Ispra, Arpa Lombardia e Ministero dell’Ambiente e tenutosi il 21 e 22 maggio scorsi a Pescara, presso l’Auditorium “Cerulli”.

L’interesse primario del tema trattato e l’elevato spessore dell’offerta formativa e dei docenti ha decretato il grande successo dell’iniziativa, come testimoniato dalla galleria fotografica.

L’evento è stato poi un’occasione di approfondimento, confronto e condivisione di conoscenze su tecniche, prassi e modalità di controllo presso aziende che per loro stessa natura costituiscono le maggiori fonti di pressione sull’ambiente. Questo ed altri aspetti sono stati sottolineati in modo molto incisivo dal Direttore tecnico dell’Arta Giovanni Damiani nel proprio intervento introduttivo: «La VIA, la VAS, la Seveso, Emas, Ecolabel, il programma Reach e l’Agenda 21 sono strumenti adottati dall’Unione Europea per favorire la sostenibilità delle attività produttive nel proprio contesto ambientale. Tutti – ha evidenziato – concepiscono il pubblico non come soggetto passivo, bensì come attore strategico del sistema gestionale e decisionale, che va informato e coinvolto nelle scelte. L’ambiente non si difende con la pistola ma con la scienza – ha concluso – e momenti di incontro come questo corso sono preziosi anche per l’opportunità di intessere relazioni umane e lavorative fondamentali nell’ottica dello scambio di saperi, competenze ed esperienze per la tutela dell’ecosistema».

Pescara 19/05/2015

Pubblicato il primo report delle ispezioni effettuate dall’Arta sulle aziende titolari di autorizzazione integrata ambientale

L’Arta ha pubblicato il primo report delle ispezioni ambientali effettuate presso le più significative attività produttive abruzzesi titolari di autorizzazione integrata ambientale. L’obiettivo di questo dossier è innanzitutto quello di rappresentare la portata del lavoro dei tecnici dell’Agenzia: un lavoro complesso e multidisciplinare, necessario per questa tipologia di aziende, che ha consentito un’articolata azione di controllo sul territorio.

I sopralluoghi hanno avuto come principale scopo quello di verificare il rispetto delle norme e delle prescrizioni e condizioni di autorizzazione; nondimeno, essi costituiscono un forte stimolo al miglioramento continuo delle performance ambientali delle aziende.

L’attività di controllo sulle aziende soggette ad autorizzazione integrata ambientale è andata perfezionandosi nel tempo, subendo un impulso positivo anche attraverso la recente riorganizzazione delle articolazioni territoriali dell’agenzia, riorganizzazione guidata dal riconoscimento della rilevanza e preminenza del controllo sul territorio e voluta dalla Direzione proprio nel segno dell’ottimizzazione delle risorse a ciò destinate. L’anno 2014, in particolare, ha visto incrementarsi sia il numero degli impianti controllati che la qualità delle ispezioni, con azioni di campionamento e analisi di laboratorio.

Pescara 15/05/2015

Il 21 e 22 maggio l’Arta propone un corso in tema di controlli sulle autorizzazioni integrate ambientali.

L’Arta erogherà il corso di aggiornamento professionale “Il recepimento della Direttiva IED (2010/75/UE) – I controlli sulle autorizzazioni integrate ambientali”, che si terrà il 21 e 22 maggio prossimi e Pescara, presso l’Auditorium “Cerulli” in via Cerulli.

Il corso, rivolto prioritariamente al personale del Sistema nazionale di protezione ambientale, tratta delle modificazioni che la “Direttiva IED” (Dir. 2010/75/UE, recepita in Italia con il D.Lgs. 46/2014) ha introdotto alla parte II, Titolo III-bis del Decreto 152/ 06, intervenendo in modo rilevante su autorizzazioni, controlli e sanzioni ambientali per gli insediamenti industriali ad elevato potenziale inquinante.

Come si evince dal programma, i due moduli della durata di 8 ore ciascuno prevedono sia momenti di docenza frontale che esercitazioni pratiche, durante le quali i partecipanti, suddivisi in gruppi di lavoro, approfondiranno gli aspetti normativi e tecnici attraverso la disamina di casi studio. Di assoluto prestigio i docenti, provenienti dal Ministero dell’Ambiente, da Ispra e dall’Arpa Lombardia.

Verifiche “work in progress” saranno effettuate durante l’azione formativa per rendere più efficace il processo di apprendimento. Test a risposta chiusa, all’inizio ed al termine delle attività didattiche, e un questionario di customer satisfaction consentiranno di quantificare l’effettivo valore aggiunto dell’intervento formativo e forniranno all’Arta il feedback utile per il miglioramento continuo della propria offerta. A tutti i partecipanti sarà fornito il materiale didattico utilizzato durante il corso.

L’Arta ha accreditato il corso presso l’Age.Na.S.; al personale sanitario verrà quindi rilasciato l’attestato riconosciuto quale credito formativo ECM (19 crediti per tutte le categorie) mentre per i partecipanti appartenenti alle altre categorie professionali è previsto il rilascio dell’attestato di frequenza con profitto. Il rilascio degli attestati è condizionato alla frequenza minima del 90% delle ore complessive previste dal corso, dato riscontrabile dal registro delle presenze.

Pescara 14/05/2015

L’Arta ha validato le analisi sui sedimenti da dragare nel porto turistico eseguite dal laboratorio incaricato dalla società “Marina di Pescara”

Ricevuti nel pomeriggio del 5 maggio i risultati delle analisi sui sedimenti da dragare del porto turistico di Pescara, effettuate dal laboratorio privato incaricato dalla società “Marina di Pescara”, l’Arta Abruzzo ha potuto procedere alle opportune verifiche tecnico-analitiche per la validazione dei dati.

Il parere positivo di validazione degli esiti analitici, emesso dopo un rigoroso confronto con i risultati delle analisi Arta, già pronte sin dallo scorso 24 aprile, è stato trasmesso nella mattinata di venerdì 8 maggio alla società “Marina di Pescara”, al Servizio Gestione rifiuti della Regione Abruzzo, alla Capitaneria di Porto e al Comune di Pescara per i provvedimenti di competenza.

Pescara 11/05/2015

Fatturazione elettronica

L’Agenzia rende noto che, a partire dal 31 Marzo 2015, è possibile accettare unicamente le fatture trasmesse in via elettronica, secondo il modello previsto dall’Allegato A del Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013 che ha fissato la decorrenza del provvedimento.

La relativa Legge n. 89 del 2014, vieta alle Pubbliche Amministrazioni di ricevere fatture se non in formato elettronico di tipo xml, standard pubblicato sul sito FatturaPa.gov.it (http://fatturapa.gov.it), con firma elettronica qualificata o digitale, inviata attraverso il sistema di interscambio (Sdi) gestito dall’Agenzia delle Entrate.

L’Agenzia ha individuato un codice univoco per ogni struttura organizzativa. Si riportano di seguito i codici assegnati ad ogni struttura:

NOME UFFICIO
(referente)

STRUTTURA

CODICE UNIVOCO UFFICIO

ACQUISTI BENI E SERVIZI
Uff_eFatturaPA
(Dott.ssa Marisa Cimino)

SEDE CENTRALE

UF6BTO

Affari Generali, legali, contenzioso
(Dott.ssa Francesca Fusco)

SEDE CENTRALE

5X8WUK

Lavori Pubblici e Servizi Tecnico-Amministrativi
(Ing. Marco Giansante)

SEDE CENTRALE

2GBIZ0

Motonave Ermione
(Geom. Roberto Cacciatore)

SEDE CENTRALE

N8EQ6S

Attivita' Finanziaria ed Economica
(Dott. Salvatore Gizzi)

SEDE CENTRALE

FBGPXR

Qualità prestazioni e SGI
(Dott. Massimo Giusti)

SEDE CENTRALE

R5AI4E

fatturazione Distretto
di Teramo

DISTRETTO PROV.LE DI TERAMO

HXCINR

fatturazione Distretto
di Pescara

DISTRETTO PROV.LE DI PESCARA

AY9BP1

fatturazione Distretto di Chieti

DISTRETTO PROV.LE DI CHIETI

TY7U79

fatturazione Distretto L’Aquiila

DISTRETTO PROV.LE DE L’AQUILA

9Z3Z6Y

fatturazione Distretto
di San Salvo

DISTRETTO SUB-PROV.LE DI VASTO/SAN SALVO

Q8DQBF

Il codice univoco deve essere inserito obbligatoriamente nel campo “codice destinatario”. Si tratta di un’informazione che deve essere necessariamente presente nella fattura in quanto rappresenta l’identificativo che consente il recapito corretto al destinatario.

Si fa presente, ad ogni buon conto, che il codice univoco verrà indicato dall’ufficio competente nel momento dell’ordinativo. In caso di dubbio, prima di emettere fattura si consiglia di contattare il referente come sopra indicato.

Pescara 07/05/2015

Corso di formazione di Officina Ambiente sulla qualità delle acque di balneazione per il personale della Direzione marittima di Pescara

Si è tenuta oggi 7/5/2015 la prima di due edizioni del corso “Le attività legate alla balneazione: rilievi, campionamenti e gestione delle segnalazioni” rivolto al personale della Direzione marittima di Pescara. Il corso è stato tenuto presso la sede della Direzione marittima; la seconda edizione si svolgerà giovedì 14 maggio presso la sede del Compartimento di Ortona. Saranno formati, complessivamente, circa 60 militari.

L’edizione pescarese, di cui sono disponibili alcune immagini, è stata inaugurata dal Direttore generale Mario Amicone e dal Direttore marittimo di Abruzzo, Molise e Isole Tremiti, CV(CP) Enrico Moretti. Entrambi hanno sottolineato l’importanza dello scambio di esperienze e professionalità per assicurare un miglior servizio alla cittadinanza, innanzitutto nella salvaguardia dell’ambiente.

Il corso, il cui programma è stato redatto dall’Ufficio Formazione dell’Arta con il supporto del Comandante in II della Direzione marittima CF(CP) Antonio Catino, approfondisce gli aspetti normativi e tecnici dei controlli sulla qualità delle acque di balneazione, con analisi di casi pratici per un corretto campionamento dell’acqua di mare ma anche di fossi, fiumi, scarichi e canali di scolo delle acque piovane.

«Il nostro è un compito nobile – ha sottolineato nel proprio intervento il Direttore tecnico dell’Arta, Giovanni Damiani – perché la balneazione è un problema sanitario, legato all’uomo, ma la qualità complessiva dell’ecosistema marino va oltre, in quanto è preziosissima per la vita, non solo umana, e per il futuro del pianeta. L’Adriatico ha come peculiarità quelle di essere un mare sostanzialmente chiuso, con tempi di ricambio di 5-6 anni, e poco profondo ma è anche il più fragile del Mediterraneo in quanto riceve un terzo delle acque dolci del bacino con conseguente abbassamento del grado di salinità. Sta a noi tutti monitorarlo e difenderne la biodiversità».

Dopo l’edizione del prossimo 14 maggio Arta e Direzione marittima proseguiranno le sinergie con un’attività formativa tenuta dal personale della Capitaneria di porto che istruirà sulla sicurezza a bordo e in mare il personale Arta operante sulla motonave-laboratorio Ermione.

Area dipendenti

Cedolino telematico Web mail
Pubblicazioni

Reporting

Tutti i documenti
prodotti da Arta

Pubblicazioni
WebGIS

Arta e territorio

Informazioni georeferenziate

WebGIS Arta
Caratterizzazione porto di Pescara

Porto Pescara

Caratterizzazione
dell'area portuale

Documenti
Sezione Regionale Catasto Rifiuti

Sezione Regionale Catasto Rifiuti

Schede per comunicazioni semestrali (DGR 778/10)

1° semestre 2015
Scadenza 31/07/2015

Download