Notizie Arta

Pescara 18/04/2014

L’Arta pubblica la terza edizione del Rapporto sulla qualità dell’aria del comune di Pescara con i dati del 2013

L’Arta ha predisposto il Rapporto sulla qualità dell’aria del comune di Pescara per l’anno 2013. Nel documento sono riportate le informazioni del monitoraggio della qualità dell’aria con le stazioni fisse presenti sul territorio comunale. Il Rapporto può essere consultato o scaricato dal link seguente:

Rapporto qualità dell’aria comune di Pescara – anno 2013

Rimandando al documento per le informazioni di dettaglio, si può anticipare che molti inquinanti, ovvero tutti tranne Ozono e polveri, presentano i valori massimi nei primi e negli ultimi mesi dell’anno e mostrano valori più alti nelle stazioni “da traffico” a fronte di quelli rilevati nelle stazioni rappresentative dei valori di “fondo urbano”. Le polveri PM10 e PM2,5, che pure sono più alti nei primi e ultimi mesi dell’anno, sono simili in tutte le stazioni.

Alcuni dati salienti relativi agli inquinanti sono sintetizzati di seguito:

  • per il PM10, la media annuale giornaliera è rimasta al di sotto del valore di 40 μg/m3, limite per l’anno civile; si sono però registrati 40 superamenti (quindi oltre il limite delle 35 occorrenze) del valore di 50 μg/m3 nella stazione di via Sacco; al Teatro D’Annunzio, che rappresenta il livello di esposizione media, ci sono stati 25 superamenti;
  • il 2013 è stato il primo anno completo di misurazioni del PM2,5 in Via Firenze e Teatro D’Annunzio: i valori più elevati si sono registrati a dicembre e nei primi mesi dell’anno ma la media annuale, rispettivamente di 18 μg/m3 e 17 μg/m3, è al di sotto del valore obiettivo di 25 μg/m3 da raggiungere entro l’1/1/2015;
  • il valore annuale di ossidi di azoto (NOx) di 30 μg/m3, previsto dalla norma come livello critico per la vegetazione, è stato superato in tutte le centraline;
  • per il biossido di azoto (NO2), il valore limite orario di 200 μg/m3 è stato superato una volta in via Firenze a dicembre (a questo superamento è associato anche un elevato valore per il CO); il valore medio di 40 μg/m3 nell’anno civile, invece, è stato oltrepassato sia in via Firenze che nella stazione di Corso Vittorio Emanuele;
  • il benzene non ha mai raggiunto il valore limite (5 μg/m3) anche se nei mesi invernali e in autunno l’esposizione media della popolazione ha superato la concentrazioni di 2 μg/m3;
  • i valori di CO e SO2 sono stati ampiamente sotto i limiti in tutte le stazioni per tutto l’anno;
  • la concentrazione di ozono non ha mai raggiunto le soglie di informazione o di allarme;
  • dalle analisi di metalli nella frazione PM10 delle polveri è emerso che i valori per piombo, arsenico e cadmio sono sempre rimasti ampiamente al di sotto del limite (per Pb) e dei valori obiettivo (per As e Cd); in alcune circostanze il nichel ha presentato valori anomali rispetto alla media, superando in alcuni giorni i 20 ng/m3 (valore obiettivo annuale);
  • il Benzo(a)Pirene su particolato PM10 non ha superato il valore obiettivo come media annuale di 1 ng/m3 benché esso sia stato oltrepassato in entrambe le stazioni in cui è stato monitorato (Via Firenze e Teatro D’Annunzio) sia all’inizio dell’anno che a dicembre, con valori molto elevati proprio a dicembre.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Distretto di Chieti (s.bianco@artaabruzzo.it).

Pescara 01/04/2014

Mobilità volontaria per un posto da collaboratore tecnico professionale architetto part-time al 60%

In base all’art. 30 del D.Lgs. 165/2001, l’Arta ha indetto un avviso di mobilità volontaria per la copertura di un posto da collaboratore tecnico professionale architetto, cat. D del CCNL Comparto Sanità, con rapporto di lavoro part-time al 60% e sede di lavoro a Pescara. La figura si occuperà prevalentemente di valutazioni ambientali di piani urbanistici e relative varianti. Dai link seguenti è possibile scaricare il testo dell’avviso e lo schema di domanda.

Mobilità architetto – avviso
Mobilità architetto – schema domanda

L’avviso scade il 22/4/2014. Ulteriori informazioni possono essere richieste all’area amministrativa (Debora Pari, d.pari@artaabruzzo.it).

Pescara 28/03/2014

Il Direttore tecnico sulle contaminazioni di acqua potabile proveniente dalla valle del Pescara.

Riceviamo continuamente da cittadini della valle del Pescara, da residenti in altre località dell’Abruzzo, anche distanti da Pescara, e da persone che hanno programmato permanenze o viaggi in Abruzzo per turismo o altri fini, richieste di notizie circa la presenza di sostanze tossiche nell’acqua potabile erogata a Pescara e nei comuni vicini.

Il Direttore tecnico Giovanni Damiani ritiene doveroso intervenire esprimendo quanto segue.

“L’Agenzia esegue analisi sulla qualità delle acque destinate al consumo umano per conto delle Autorità sanitarie locali, che hanno quindi piena ed esclusiva competenza istituzionale sul tema.

L’Arta è in grado di comunicare al pubblico che gli eventi riportati dai mezzi di comunicazione in questi giorni sono relativi ad un periodo concluso l’1 dicembre 2007.

Da quella data i pozzi contaminati, in località S. Angelo di Castiglione a Casauria, sono stati definitivamente chiusi e abbandonati. L’acqua da allora ed attualmente erogata proviene da sorgenti purissime, site a monte dell’area contaminata, è costantemente controllata ed è di ottima qualità chimico-fisica e microbiologica.”

Pescara 18/03/2014

Qualità dell’aria a Pescara: i dati di Benzo(a)Pirene di gennaio 2014

Prosegue anche nel 2014 il monitoraggio sistematico di Benzo(a)Pirene sui campioni di particolato PM10 prelevati delle stazioni di monitoraggio di Teatro D’Annunzio, rappresentativa dei valori di fondo urbano, e via Firenze, rappresentativa dell’inquinamento da traffico.

B(a)P Pescara – gennaio 2014

Come evidenziato in altre occasioni, il D.Lgs. 155/2010 (cfr. all. XIII) non prevede per il B(a)P un limite basato su medie temporali ristrette ma, a partire dall’1/1/2013, un valore obiettivo di 1 ng/m3 che deve essere calcolato come media annuale esclusivamente sulla frazione di particolato PM10 e non su tutto il particolato solido.

I valori registrati a gennaio, elevati e coerenti con la stagione, non possono in alcun modo essere indicati come “superamenti” del valore obiettivo: un esito definitivo, infatti, si potrà avere solo a fine 2014. Certamente è possibile avere un’idea degli andamenti dell’inquinante rispetto al valore obiettivo osservando i dati dello scorso anno, sempre disponibili nella sezione del sito dedicata a PM2,5, B(a)P e metalli. Si può notare che anche nei mesi di gennaio, marzo e dicembre 2013 i valori sono stati più elevati del valore obiettivo mentre le medie annuali si sono attestate a 0,59 ng/m3 per la stazione di via Firenze e 0,66 ng/m3 per la stazione di Teatro D’Annunzio.

Pescara 14/03/2014

Avviso per il conferimento di un incarico professionale di natura occasionale per il progetto “Strategia Marina”

Nell’ambito del progetto regionale “Strategia Marina”, il cui responsabile scientifico è la dott.ssa Emanuela Scamosci, l’Arta intende conferire un incarico professionale occasionale ad un laureato (laurea magistrale in Scienze ambientali o Biologia) esperto nel calcolo degli indici biotici – carta bionomica. L’incarico ha durata di sei mesi e prevede un compenso totale di 5.000 euro lordi. Gli interessati sono invitati a far pervenire domanda con allegato curriculum entro il 24/3/2013. Le indicazioni inerenti la presentazione della domanda sono contenute nell’avviso.

Avviso incarico “Strategia Marina”

Ulteriori informazioni possono essere richieste al responsabile del progetto, dott. Antonio Fernandez (a.fernandez@artaabruzzo.it).

Pescara 12/03/2014

Il mezzo mobile di Arta al circuito interconfronto di Ispra per la misura di polveri sottili

L’Arta, con il proprio laboratorio mobile per il rilevamento della qualità dell’aria, sta partecipando al circuito di interconfronto IC028 “Misure della frazione PM10 e PM2,5 di materiale particolato nell’aria ambiente”. L’attività, organizzata da ISPRA e Arpa Umbria, alla quale stanno partecipando i laboratori mobili di tutte le Agenzie ambientali, si sta svolgendo a Terni dal 25 febbraio e terminerà il prossimo 26 marzo.

Il sito di campionamento, allestito presso gli impianti sportivi e il pattinodromo di Via Sabotino nel quartiere Le Grazie, è un’area interessata dalla ricaduta delle emissioni delle acciaierie di Terni e dista circa 2 km dai principali punti di emissione dello stabilimento industriale. Lì è ubicata anche una stazione di monitoraggio della qualità dell’aria di Arpa Umbria.

Il circuito di interconfronto è un’importante attività in cui si confrontano le misure ottenute da analizzatori differenti. In questo caso il confronto è tra le misure di concentrazione media giornaliera di polveri PM10 e PM2,5 determinate per via gravimetrica con campionatori sequenziali o con analizzatori automatici in continuo. Il laboratorio mobile di Arta è equipaggiato con un analizzatore PM10 automatico in continuo Teom 1400 – Serie 1400a.

Dalle attività in corso di svolgimento è stata estratta una piccola galleria fotografica visualizzabile o scaricabile in formato pdf.

Pescara 05/03/2014

Determinazione dei tempi procedimentali

La Regione Abruzzo ha regolamentato il procedimento amministrativo con la L.R. 31/2013; l’art. 8 della norma obbliga Enti e organismi ad individuare i procedimenti amministrativi i cui termini siano superiori a 30 giorni. Per questo motivo l’Arta Abruzzo, con la Delibera del Direttore generale n. 42 del 28/2/2014, ha individuato 11 procedimenti, il cui elenco è scaricabile dal link seguente.

Procedimenti con tempi superiori a 30 giorni

L’elenco può essere soggetto a modifiche. In ogni caso i procedimenti che non sono compresi nell’elenco vigente hanno termini di conclusione fissati in trenta giorni.

Area dipendenti

Cedolino telematico Web mail
Pubblicazioni

Reporting

Tutti i documenti prodotti da Arta

Pubblicazioni
WebGIS

Arta e territorio

Informazioni georeferenziate

WebGIS Arta
Caratterizzazione porto di Pescara

Porto Pescara

Caratterizzazione dell'area portuale

Documenti
Sezione Regionale Catasto Rifiuti

Sezione Regionale Catasto Rifiuti

Schede tipo per le comunicazioni semestrali (DGR 778/2010)
Scadenza 31/01/2014

Download